Non hai articoli nel carrello.

La psicologia dinamica come scienza clinica

Giuseppe Ruvolo
  1. 5%
€ 15,00 € 14,25
Prodotto non più disponibile presso l'editore. Rivolgiti alla tua libreria di fiducia.
Questo volume è stato pensato e realizzato in relazione a un'idea chiave: quella, apertamente espressa nel titolo, di mostrare come la psicologia dinamica possa essere intesa come un ambito di conoscenza particolare, definibile quale scienza clinica. Non una scienza della clinica, che, piuttosto, ne farebbe riduttivamente una teoria della pratica, bensì un tipo di conoscenza specifico, fondato su un metodo adeguato a indagare sul campo peculiare della soggettività umana e delle relazioni intersoggettive. Per rendere evidente questa idea, il volume propone una scelta di contributi concettuali e modelli teorici, seguendo una linea di evoluzione storica, che parte dall'opera imprescindibile di Sigmund Freud per arrivare a presentare le prospettive di indagine più recenti e attuali. Come ogni scelta, anche quella qui proposta è parziale e in parte arbitraria. Ciò che l'ha guidata è l'intento di mettere in evidenza il lavoro di Autori e i modelli concettuali essenziali all'idea del volume, ma anche all'esigenza di un utilizzo introduttivo e di uno scopo didattico per chi si avvia alla preparazione psicologica. In funzione di questa esigenza, il volume intende fornire una conoscenza storico-concettuale della psicologia dinamica, suscettibile di essere approfondita, ma intanto ampia, unitaria e complessiva. Gli Autori che hanno collaborato alla preparazione dei singoli capitoli sono colleghi, alcuni professionisti esperti, altri più giovani collaboratori alla didattica e alla ricerca presso la cattedra di Psicologia Dinamica. A tutti Loro un ringraziamento e un meritato riconoscimento per aver svolto un lavoro di esposizione di modelli e concetti, spesso difficili da rendere per non addetti ai lavori, in tutti i casi originale, di aver avuto pazienza nel rivedere e riformulare i loro testi per le esigenze di cura del volume. Per chi utilizza questo testo come primo approccio alla psicologia dinamica un'indicazione per non scoraggiarsi troppo presto: il primo capitolo, nell'intento di definire questa materia, contiene necessariamente riferimenti ad Autori e concetti che verranno più puntualmente presentati nei successivi capitoli; il lettore non esperto, quindi, non dovrebbe troppo preoccuparsi di una comprensione di dettaglio di questo primo capitolo, ma di cogliere il senso che complessivamente vi si propone; quando il volume sarà letto per intero, allora potrà essere molto più agevole ed utile tornare al primo capitolo per meglio coglierne quei dettagli che, in prima battuta, non sono stati acquisiti.
"  1. La scienza psicodinamica, il suo oggetto e il suo metodo   2. I fondamenti della psicoanalisi freudiana   3. La psicoanalisi post-freudiana   4. Teoria delle relazioni oggettuali e psicologia del sé   5. La psicologia analitica di Carl Gustav Jung   6. La prospettiva fenomenologico-esistenziale   7. J. Lacan e il Òritorno a Freud   8. Il processo maturativo secondo D.W. Winnicott   9. Il pensiero di W.R. Bion 10. Prospettive psicodinamiche sullo sviluppo 11. La prospettiva intersoggettiva 12. Modelli di ricerca empirica in psicologia dinamica:       la valutazione delle psicoterapie"